laletteraturaenoi

!-

diretto da Romano Luperini

-->
icomail twitter facebook
marcella

Indice degli autori

Giulio Mozzi

Sono Giulio Mozzi. Qualche parola sul mio conto. Classe 1960, di famiglia colta (genitori biologi); non laureato; dal 1982 al 1989 al lavoro presso la Confartigianato del Veneto (ufficio stampa: entrato come dattilografo, finii come responsabile della comunicazione interna); dal 1989 al 1996 al lavoro presso la Libreria internazionale Cortina di Padova (fattorino-magazziniere, commesso alla bisogna); dal 1993 al 2001 ho pubblicato cinque raccolte di racconti, un libro in versi, due libri d’inchiesta sull’adolescenza (con Giuseppe Caliceti), cinque antologie di nuovi autori, due raccolte di “chiacchierate” sulla c.d. scrittura creativa, un fortunatissimo Ricettario di scrittura creativa (con Stefano Brugnolo: se ne deve a lui l’80%, a me il 20%, all’incirca); dal 2000 sono “molto attivo in rete”, come dicono i giornalisti, e in particolare inizio la pubblicazione di vibrisse, bollettino di letture e scritture, che attualmente (scrivo il 18 maggio 2016) sospetto sia la più antica pubblicazione definibile come “letteraria” esistente nella rete italiana; fino al 2009 non faccio altri libri; nell’autunno del 2009 ne pubblico tre e poi comincio a ripubblicare quelli vecchi nel frattempo esauriti, nonché altri libretti nuovi dalla collocazione indefinibile (l’ultimo è Favole del morire, che contiene prosa versi e teatro); nel 1993 comincio, su richiesta del circolo Arci Lanterna Magica di Padova a insegnare la c.d. scrittura creativa; nel 1996 e nel 1998 organizzo (con Giuseppe Caliceti, uno a Mestre e uno a Reggio Emilia) due convegni sull’insegnamento della c.d. scrittura creativa (fallimentari: tutti venivano a farsi pubblicità anziché a parlare di didattica); nel 1997 comincio a lavorare come consulente editoriale (1997-1999 Theoria;  2001-2009 Sironi; 2008-2014 Einaudi; dal 2014 Marsilio); tra il 2000 e il 2010 insegno presso la Scuola Holden, le università di Padova (mia città), Bari, Siracusa, Torino e forse altre, nonché in una quantità di biblioteche pubbliche e scuole secondarie; nel 2009-2013 collaboro, in un gruppo capitanato da Amedeo Savoia, con l’Istituto per la sperimentazione didattica ed educativa (Iprase) della Provincia di Tento; nel 2010 fondo a Milano (con Gabriele Dadati, presso l’editore Laurana) la Bottega di narrazione, qualcosa di un po’ diverso da una c.d. scuola di scrittura creativa; nel 2014 pubblico (ancora con Stefano Brugnolo: ne spetta a lui il 70%, a me il 30% circa) L’officina della parola, ossia una sorta di manuale di retorica – allargata e amichevole. Nel biglietto da visita mi definisco: scrittore, consulente editoriale, docente di scrittura e narrazione.

Ho finito.

giuliomozzi@gmail.com;

348 386 39 37;

https://vibrisse.wordpress.com;

https://www.facebook.com/giulio.mozzi.9

Titolo Categoria
Giulio Mozzi. Sulla scrittura creativa a scuola L'interpretazione e noi