laletteraturaenoi

!-

diretto da Romano Luperini

-->
icomail twitter facebook
marcella

Buon 2019. L’indice degli articoli usciti finora su LN (2012-2018)

00000000000000000000000000000000indici Forniamo ai nostri lettori l’indice completo di tutti gli articoli usciti su Laletteraturaenoi dalla sua nascita a oggi. Nonostante lo strumento di ricerca, l’elenco degli autori, la funzione “articoli correlati” consentano di recuperare facilmente ogni articolo, è pur vero che avere un indice completo da scorrere equivale ad avere una biblioteca a scaffalatura aperta: solo così è possibile trovare anche quel che non si cercava e di cui si ignorava l’esistenza.

Gli indici sono divisi secondo le quattro sezioni del nostro blog: Scuola e noi, Interpretazione e noi, Scrittura e noi, Presente e noi. Ciascuna sezione è ulteriormente divisa per temi; all’interno di ciascun tema l’ordine è quello cronologico, dagli articoli più vecchi a quelli più recenti.

I temi della sezione scuola: 1) Scuola, educazione, politica; 2) Riforme, esami, curricolo; 3) Percorsi didattici; 4) Didattica della lingua e della letteratura; 5) Incontri con scrittori a scuola.

I temi della sezione interpretazione: 1) Poesia; 2) Critica, teoria, storia letteraria (e altra saggistica); 3) Narrativa (e graphic novel); 4) Scuola e didattica della letteratura; 5) Musica, cinema, serie tv; 6) Attualità.

I temi della sezione scrittura: 1) Racconti, poesie, brani di romanzi editi e inediti; riflessioni autobiografiche; autocommenti di poeti; 2) Recensioni e profili d’autore; 3) Interviste; 4) Reportage; 5) Serie

La scuola e noi

1) Scuola, educazione, politica

 • Romano Luperini, Perché questo spazio

 • Pietro Cataldi, La scuola è aperta a tutti 

 • Carla Sclarandis, Da che parte cominciare. Risposta a Pietro Cataldi sulla scuola di tutti 

 • R. Luperini - P. Cataldi, A scuola il tablet deve sostituire il libro?

 • Pietro Cataldi, La letteratura di fronte al digitale

 • Generazione Tq, Sillabario. Per un manifesto sulla Scuola Bene Comune (versione 1.0) 

 • Lucia Olini (a cura di), Letteratura europea e cittadinanza umana. Intervista a Roberto Antonelli 

 • Claudia Carmina, Piccolo dizionario della didattica multimediale. A-I

 • Claudia Carmina, Piccolo dizionario della didattica multimediale. L-Z

 • Giorgio Palumbo, Scuola ed editoria. Una proposta

 • Daniele Lo Vetere, Oltre la scuola delle nozioni e oltre la scuola delle competenze: lo spazio sempre aperto della letteratura

 • Anna Angelucci, Lo strumento perfetto. Sulla logica culturale dei test

 • Anna Angelucci, Cooperazione o meritocrazia? Il ruolo dell'Invalsi nel progetto di vita

 • Emanuela Annaloro, La credibile storia di Diane Ravitch. Sulla scuola dei test

 • Franco Marchese, Il grigio e il nero. Paradisi digitali e inferni quotidiani

 • Fausto Maria Greco - Pasquale Palmieri, Le "Attese": la speranza e il racconto comunitario

 • Alain Goussot, Gustave Flaubert, l'idiota della famiglia / Letteratura e bisogni speciali 1

 • Caterina Brigati, Nativi digitali o digitali consumatori?

 • Alain Goussot, Leopardi pedagogo/Letteratura e bisogni speciali 2

 • Lidia Marchiani, Requiem per la scuola?

 • Alain Goussot, Gramsci disabile/Letteratura e bisogni speciali 3

 • Emanuela Annaloro, Il cancello

 • Alessandro Viti, L'insegnante invisibile. Piccola storia del TFA

 • Alain Goussot, Helen Keller: al di là dei sensi / Letteratura e bisogni speciali 4

 • Kentaro Toyama, Non esistono scorciatoie tecnologiche per l’istruzione di buon livello 

 • Giorgio Palumbo, Il digitale nella scuola italiana: criticità e proposte 

 • Redazione, Riflettere sul digitale 

 • Redazione, Riflettere sull'inclusione

 • Alain Goussot, Blaise Pascal e l'umanità resiliente / Letteratura e bisogni speciali 5

 • Emanuela Annaloro, Quattro punti di vista sulla dispersione scolastica

 • Alessandro Arienzo - Tiziana Drago - Ugo Maria Olivieri, Per chi suona la campana?

 • Francesca Coin, La riorganizzazione "meritocratica" e i saperi dissonanti. Cosa è accaduto all'Università 

 • Emanuela Annaloro (a cura di), Invalsi e altre storie. Intervista a Giorgio Israel

 • Maria Rosaria Marella, Psicoanalisi della valutazione

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), «Solo ciò che non può essere contato conta davvero»: la «valutazione ermeneutica». Intervista a Guido Armellini

 • Adi-SD, Perché quando la letteratura porta a scuola la vita si grida allo scandalo?

 • Micaela Ricciardi, Lettera aperta del Dirigente Scolastico del Liceo Giulio Cesare

 • Daniele Lo Vetere, Dare i numeri

 • Valeria Pinto, Per una critica (non costruttiva) della valutazione 

 • Alain Goussot, Jean-Jacques Rousseau l’errante / Letteratura e bisogni speciali 6 

 • Romano Luperini, Una poesia di Magrelli e l'inizio dell'anno scolastico

 • Alain Goussot, Giambattista Vico “iperattivo” e malinconico. Letteratura e bisogni speciali /7

 • Public American Education Research Association and National Academy of Education, Comprendere la valutazione degli insegnanti: un compendio per i politici

 • Daniele Lo Vetere, Se fossi un adolescente. Note sull'occupazione delle scuole e sulla retorica politica ai tempi del “fare”

 • Emanuela Annaloro, Occupare, disoccupare. Non è questo il problema

 • Luca Bonomo, E se fossi io Mateo Faber? Migliorare l’efficacia educativa di una scuola senza preoccuparsi di scalare le classifiche

 • Emanuela Annaloro, Senza camice. Insegnare dopo la medicalizzazione della scuola

 • Giuseppe Bagni - Rosalba Conserva, Insegnare a chi non vuole imparare

 • Anna Angelucci, Ocse-Pisa. Il Punto

 • Giovanni Accardo, Un’altra scuola. Diario verosimile di un anno scolastico 

 • Daniele Lo Vetere, La nostra responsabilità verso il futuro. Su La scuola impossibile di Giulio Ferroni

 • Pietro Li Causi, Oliva, la scuola italiana e Rieducational Channel

 • Redazione, Le nostre voci

 • Massimo Recalcati, Io adoro insegnare

 • Romano Luperini, Sui libri di testo

 • Daniele Lo Vetere, La scuola sotto tutela. A proposito di un certo modo di parlare di didattica e insegnanti

 • Emanuela Annaloro, Scuola e sguardi antieroici. Su Clap! di Bortolotti

 • Emanuela Annaloro, La visibilità e gli insegnanti. Sul caso Vecchioni e dintorni

 • Francesca Nicola, L’educazione alla parità di genere in Europa

 • Claudia Carmina, Il libro immateriale

 • Antonio Vigilante, Una Castalia minore

 • Daniele Lo Vetere, Difesa della lezione frontale (o, per chi preferisce, «Lezione frontale 2.0»)

 • Roberto Contu, Elogio della lezione frontale. Il multimediale, le parole e il gesso

 • Antonio Vigilante, Ascoltare e parlare: per una scuola dialogica

 • Emanuela Annaloro, L'insegnante inclusivo come intellettuale in azione

 • Ferdinando Alliata, I soldi. Gerarchie e stipendi nella scuola italiana

 • Emanuela Annaloro, Come chiunque altro. Ad Alain Goussot

 • Marianna Marrucci, Perché la scuola non uccida la creatività

 • Bruno Maida, Una lunga liberazione 

 • Roberto Contu, La fifa dell’insegnante

 • Roberto Contu (a cura di), L’indisciplina dell’unicità. Michela Murgia sulla scuola 

 • Gabriele Cingolani, Insegnare, con freschezza: una conversazione con Marco Balzano

 • Giorgio Palumbo, Noi che abbiamo fatto il classico

 • Gabriele Cingolani, Un principio di umanità: Don Milani in "L’uomo del futuro" di Affinati

 • Roberto Contu, L’insegnante è un intellettuale?

 • Valeria Pinto, Come mucche nel prato. Su Universitaly di Bertoni

 • Tiziana Drago, Furori modernizzatori e resistenze del classico

 • Andrea Cozzo, Il liceo classico e l’abc della società aperta

 • Daniele Lo Vetere, Giusto mezzo e metri che ormai non misurano più. Su La sfida della scuola di Guido Baldi

 • Roberto Contu, Quattro modi per essere insegnante

 • Emanuela Annaloro, Ultime notizie dalla scuola 

 • Roberto Contu, Sull'autorevolezza dell'insegnante

 • Daniele Lo Vetere, Dialogo sopra i miseri sistemi, ovvero dell'aggiornamento dei docenti 

 • Daniele Lo Vetere, Trump o Clinton? Sì o no? Liceo Mamiani o Tasso? Che cosa le ultime vicende elettorali italiane e mondiali ci insegnano sull'ossessione per le classifiche tra scuole

 • Agata Gueli, Grazie maestro. Tullio De Mauro per la scuola 

 • Luisa Amenta, Un maestro che parlava con le maestre

 • Roberto Contu, Sì alla Scuola innovativa, ma anche a partire dai mega. (O del mettere in condizione i docenti)

 • Daniele Lo Vetere, Gli studenti sapranno ancora scrivere in futuro? Sull'"appello dei 600"

 • Emanuela Annaloro, Classi capovolte. Un libro e alcune domande

 • Roberto Contu, Napoleone, Totti e la fine della scuola

 • Anna Angelucci, I giovani, il digitale e il cambiamento mentale

 • Emanuela Annaloro, I nuovi insegnanti 

 • Dario Ceccherini, Lettera alla Ministra Valeria Fedeli 

 • Rossella Latempa, L’insegnante capovolto: anatomia del suo successo

 • Roberto Contu, Generazione Zero. Chi sono i nuovi studenti? 

 • Daniele Lo Vetere, Don Milani e la Parola. Su «La lettera sovversiva» di Vanessa Roghi 

 • Svein Sjøberg, Il test PISA: una corsa globale all’educazione?

 • Daniele Lo Vetere, La nuova prosa ministeriale e la «cultura del nuovo capitalismo» 

 • Roberto Contu, Lo studente mediocre

 • Patrizia Sargentini, Perché leggere Aldo Capitini nella Scuola del XXI secolo

 • Filippo Grendene, La razionalità dell’Alternanza 

 • Martina Daraio, Insegnare italiano ai richiedenti asilo

 • Daniele Lo Vetere, Vendetta o pace, ovvero della violenza (sui docenti, ma non solo)

 • Roberto Contu, Il crepuscolo dei verbomani

 • Anna Angelucci, Insegnare a leggere la letteratura è un atto oppositivo: a margine delle riflessioni di Emanuele Zinato

 • Michele Santuliana, Riflessioni su fascismo e antifascismo nella scuola

 • Roberto Contu, Bentornata scuola (complessa) 

 • Luisa Mirone, Parlare di scuola /1. Riflessioni a margine di Ultimo banco di Giovanni Floris

 • Daniele Lo Vetere, Parlare di scuola /2. Su Tutti a scuola! di Monica Galfré

 • Romano Luperini, Riflessioni preliminari (1) Insegnare letteratura al tempo della crisi di autorità delle agenzie educative

 • Emanuele Zinato, Tra pedagogia e disciplina. Note critiche sulla formazione dei docenti

 • Romano Luperini, Riflessioni preliminari (2) L’educazione letteraria negli ultimi vent’anni: il primato dell'interpretazione

 • Gianni Marconato, La competenza, uno stadio avanzato del flusso dell’apprendimento

2) Riforme, esami, curricolo

 • Carlo Scataglini, Le scatole e le etichette. Sull'Invalsi e i BES nella scuola pubblica/ Il dibattito sui BES 1

 • Salvatore Nocera, I BES, i fatti e le paure. Risposta a Carlo Scataglini/Il dibattito sui BES 2 

 • Dario Ianes, Bisogni educativi speciali: alcune opportunità da cogliere/Il dibattito sui BES 3 

 • Carlo Scataglini, Funzionamento Inclusivo Limite. Una proposta/ Il dibattito sui BES 4 

 • Andrea Canevaro, Sui bisogni educativi speciali / Il dibattito sui BES 5 

 • Andrea Canevaro, So fare se/ Il dibattito sui BES 6

 • Andrea Canevaro, Didattica speciale e specialismi. Un chiarimento/Il dibattito sui BES 7 

 • Alain Goussot, Quale inclusione? Riflessioni critiche sui bisogni educativi speciali/ Il dibattito sui BES 8

 • Ermanno Tarracchini - Valeria Bocchini, I bisogni umani di crescita ed apprendimento non sono speciali/ Il dibattito sui BES 9

 • Salvatore Nocera, Questa inclusione. Risposta a Goussot /Il dibattito sui BES 10

 • Alain Goussot, Bisogni speciali: postilla storica e tendenze in atto /Il dibattito sui BES 11

 • Ermanno Tarracchini - Valeria Bocchini, Oltre i BES. Scienze dell'educazione e bene comune/Il dibattito sui BES 12

 • Raffaele Iosa, La fine dei BES nel Paese dei cachi/Il dibattito sui BES 13

 • Maurizio Muraglia, BES...ciamella/Il dibattito sui BES 14

 • Salvatore Nocera, Basta coi BES. Pensiamo a una scuola inclusiva/Il dibattito sui BES 15 

 • Salvatore Nocera, Normativa sui BES: meno chiacchiere e più applicazione/ Il dibattito sui BES 16 

 • Romano Luperini, Revisione della prova scritta di Italiano. Una proposta

 • Daniele Lo Vetere, Tic del cambiamento e totem Invalsi. Risposta a Gianna Fregonara 

 • Emanuela Annaloro, Dopo la specialità. Studenti assoluti e studenti relativi 

 • Anna Angelucci, Eteronomia della scuola: il bancomat in classe

 • Romano Luperini, Sulle prove di Italiano dell’Esame di Stato [2014]: la poesia di Quasimodo

 • Emanuela Annaloro, Cambiare la scuola/1. Tre limiti dell'iniziativa politica

 • Silvana Appresti, Cambiare la scuola/2. L'ora dei professori

 • Mariangela Bastico, Cambiare la scuola/3. Partire dal progetto educativo

 • Daniele Lo Vetere, Cambiare la scuola/4. Quattro riflessioni

 • Sabrina Stroppa, Cambiare la scuola/5. La buona formazione che vorremmo  sull'aggiornamento degli insegnanti 

 • Emanuela Annaloro, Cambiare la scuola/6. Schoolitaly

 • Redazione, Considerazioni sulle prove Invalsi di italiano

 • Caterina Brigati, Cambiare la scuola/7. In sala docenti

 • Adi-SD, Cambiare la scuola 8/. La buona scuola che vogliamo

 • Anna Angelucci, La nostra scuola. O quel che ne resta

 • Alain Goussot, A proposito della riforma dell'insegnamento di sostegno

 • Salvatore Nocera, Risposta a Goussot sulla proposta di legge FISH-FAND 

 • Alain Goussot, Mediare e confrontare. Una risposta sulla riforma del sostegno

 • Salvatore Nocera, Il progetto di legge sul miglioramento della qualità inclusiva. Precisazioni

 • Roberta Calvano, Valutazione ed università, come riorientare i disorientati

 • Comitato LIP, La protesta della scuola spiegata alle famiglie 

 • Alain Goussot, L'ultima possibilità. Il DDL Giannini, la scuola, la pedagogia 

 • Pietro Li Causi, La riforma della scuola e la guerra dei tropi

 • Vito Chiaramonte, La prima prova (e altre prospettive) 

 • Alain Goussot - Emanuela Annaloro, La riforma del sostegno all'orizzonte 

 • Pietro Rosa, Riflessioni sull’Esame di Stato/1 [2015]. Analisi della situazione

 • Pietro Rosa, Riflessioni sull’Esame di Stato/2 [2015]. Proposte concrete per le prove d'esame

 • Pietro Rosa, Riflessioni sull’Esame di Stato /3 [2015]. Valutazione finale e visione complessiva 

 • Ednave Stifano, Valutare gli insegnanti

 • Raffaele Iosa, I dilemmi della pedagogia difensiva. I contrasti attorno alla riforma del sostegno

 • Alessandro Viti, Docentilografi. Sulla prova scritta di lettere del concorso a cattedra

 • Gabriele Cingolani, La prima prova dell’Esame di Stato 2016: paesaggio con ombre, e qualche luce

 • Maurizio Muraglia, Merito e demerito. Sul bonus agli insegnanti

 • Pietro Li Causi, Chi vuole il bonus a scuola?

 • Carla Sclarandis, A margine dell’esame di stato 2016. Dalla periferia

 • Maurizio Muraglia, Misurare o valutare? Il dibattito su Invalsi e voti del Sud e del Nord

 • Giuseppe Bagni, Scuola. Si poteva fare peggio? 

 • Sabrina Stroppa, Concorso docenti 2016: qualche riflessione sulle prove scritte di italiano /1

 • Giuseppe Noto, Concorso docenti 2016: qualche riflessione da parte di un presidente di commissione /2 

 • Daniele Lo Vetere, Media del 6 e ammissione all'Esame di Stato. Che cosa è davvero in gioco?

 • Emanuela Annaloro, La delega sull'inclusione al tempo dei fichi secchi

 • Dario Ianes, Il decreto sull'integrazione: un commento 

 • Roberta Olmastroni - Romano Luperini, Le tracce di italiano all'Esame di stato [2017]

 • Elvira Zuin, Il nuovo esame della Scuola secondaria di primo grado: le indicazioni per la prova di italiano scritto

 • Lucia Olini, Perché non ho firmato l’Appello per la scuola pubblica. Il Dibattito/1

 • Luisa Mirone, Tre spunti di riflessione a partire dall’Appello. Il Dibattito /2

 • Gabriele Cingolani, L’Appello per la scuola pubblica: una questione politica. Il dibattito /3

 • Stefano Rossetti, Sul bisogno di pensare la scuola. Il dibattito per l’Appello sulla scuola pubblica /4 

 • Luigi Matt, Le imposture della "buona scuola". Il dibattito sull'Appello sulla scuola pubblica /5

 • Federico Bertoni, Preferirei di no. Il dibattito sull'Appello sulla scuola pubblica/6

 • Giulio Ferroni, Contro la subalternità della scuola. Il dibattito sull’Appello sulla scuola pubblica /7

 • Linda Cavadini, Riflessioni sul documento di orientamento per la redazione della prova di italiano nell’esame di stato conclusivo del primo ciclo 

 • Francesca Vennarucci, Perché ho firmato l’appello per la scuola pubblica. Il dibattito sull’Appello sulla scuola pubblica/8

 • Maria Laura Mammoli, Arriverà l'Invalsi e parlerà in inglese

 • Non solo riassunti: competenze linguistiche integrate nella nuova prova scritta di italiano. Intervista a Massimo Palermo

 • Katia Trombetta, Il Documento di orientamento per la redazione della prova scritta di italiano nell'esame del primo ciclo: un passo importante nella giusta direzione 

 • Antonello Ronca, Girando fra i banchi di un liceo artistico. Commento alle tracce dell’Esame di Stato 2018 /1

 • Luisa Mirone, Strada maestra e vie laterali. Commento alle tracce dell'Esame di stato 2018 /2

 • Valentino Baldi, L’italiano senza letteratura. Commento alla tracce all'Esame di stato 2018 /3

 • Lorenzo Giustolisi, La "riforma" dell'Istruzione professionale di Stato

 • Gabriele Cingolani, La riforma della prima prova dell'Esame di Stato /2: la scrittura alla (prima) prova

 • Lucia Olini, La riforma della prima prova dell’esame di Stato /3. Tra continuità e positive innovazioni

 • Adriana Passione, La morte dell'immaginario. Gli esempi di tracce per la Prima prova sono uno scherzo di cattivo gusto

 • Emanuela Bandini, Il Quadro di riferimento per la redazione e lo svolgimento della prima prova dell’Esame di Stato: alcune osservazioni sulle griglie di valutazione

 • Luca Serianni, Intervista sulla riforma della prima prova dell’Esame di Stato

3) Percorsi didattici

 • Caterina Brigati, Dolente Pia: fra espiazione e rock 

 • Roberto Cescon, Poesia e didattica/1. Piccoli esperimenti per grandi problemi

 • Giuliano Ladolfi, Poesia e didattica/2. Un'esperienza di lavoro

 • Caterina Brigati, Cronaca di un parziale fallimento

 • Caterina Brigati, Esperienze scolastiche che aiutano a crescere. Su Terraferma di Crialese

 • Benedetto Romeo, La telecamera a scuola

 • Giovanni Turra, La poesia recente e la scuola. Con tre proposte didattiche 

 • Francesco Filia, Un percorso didattico tra filosofia e poesia

 • Daniele Lo Vetere - Roberta Olmastroni, “Pangramma” ed “Esercizi di stile”. Due esperienze didattiche di scrittura creativa

 • Roberto Contu, Un classico difficile (Petrarca) in una scuola difficile 

 • Linda Cavadini, Tra mito, epica ed ermeneutica. Un'esperienza nella scuola secondaria di primo grado 

 • Emanuela Annaloro, La balena sui muri. Cronaca di un laboratorio di italiano

 • Gabriele Cingolani, Insegnare la Shoah: una sfida impossibile e necessaria

 • Roberto Contu, Iniziare a fare Letteratura. Un modulo zero per una classe difficile

 • Daniele Lo Vetere, Dal Signore degli anelli a Omero: un percorso introduttivo all'epica classica per una classe di prima superiore

 • Linda Cavadini, L’officina di lettura, il reading workshop e un taccuino blu 

 • Daniele Lo Vetere, Leggere un racconto di Edgar Allan Poe navigando incerti tra Scilla e Cariddi 

 • Emanuela Annaloro, La letteratura, il teatro, il carcere e la strada /1. Sogni di giustizia

 • Emanuela Annaloro, La letteratura, il teatro, il carcere e la strada /2. Le donne, le armi, gli amori 

 • Linda Cavadini, Settembre: accogliere e osservare. Riflessioni e proposte sul ritorno in classe

 • Linda Cavadini, Scrittori si diventa di Jenny Poletti Riz: un libro e una pista da seguire

 • Luisa Mirone, Verga raccontato ai nativi verghiani 

 • Linda Cavadini, Costruire un laboratorio di lettura (parte prima)

 • Linda Cavadini, Costruire un laboratorio di lettura. Parte seconda

 • Roberto Contu, Montale meccatronico 

 • Linda Cavadini, Scrivere di migrazioni: un laboratorio di lettura e scrittura 

 • Linda Cavadini, Un anno all’inferno. Un percorso su Dante e il suo Inferno alla secondaria di primo grado

 • Linda Cavadini, Un anno all’inferno/2. Un percorso su Dante e il suo Inferno alla secondaria di primo grado

 • Luisa Mirone, Tra narrazione e argomentazione

4) Didattica della lingua e della letteratura 

 • Romano Luperini, Per un nuovo paradigma didattico

 • Pietro Cataldi, Per un canone europeo della letteratura

 • Maria Borio (a cura di), «Segnare dentro». Intervista a Gian Mario Villalta su letteratura e insegnamento 

 • Anna Angelucci, Sull’utilità dell’applicazione delle nuove tecnologie alla didattica della letteratura

 • Alessandro Viti, I temi letterari nell’insegnamento scolastico. Note per una sperimentazione

 • Daniele Lo Vetere, Lettura, esperienza e interpretazione. La letteratura nella scuola superiore

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Africa subsahariana /Scrittori del mondo 1

 • Claudia Carmina, Gli scrittori del Medio Oriente e dell'Africa Mediterranea /Scrittori del mondo 2 

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Asia /Scrittori del mondo 3

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Oceania e del Nord America /Scrittori del mondo 4

 • Claudia Carmina, Gli scrittori degli Stati Uniti e del Canada /Scrittori del mondo 5

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'America Latina /Scrittori del mondo 6

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'America Latina e dei Caraibi /Scrittori del mondo 7

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Europa centrale /Scrittori del mondo 8

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Europa occidentale /Scrittori del mondo 9

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Europa orientale /Scrittori del mondo 10

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Europa meridionale /Scrittori del mondo 11

 • Claudia Carmina, Gli scrittori dell'Europa settentrionale /Scrittori del mondo 12

 • Daniele Lo Vetere, Leggere a scuola poeti del presente, del passato prossimo e del passato remoto

 • Romano Luperini, La classe come comunità ermeneutica

 • Alberto Sismondini (a cura di), Intervista a Remo Ceserani su letteratura e insegnamento

 • Emanuela Annaloro (a cura di), Insegnare la letteratura oggi/1. Intervista a Romano Luperini

 • Emanuela Annaloro (a cura di), Insegnare la letteratura oggi/2. Intervista a Carla Sclarandis

 • Emanuela Annaloro (a cura di), Insegnare la letteratura oggi/3. Intervista a Guido Baldi

 • Carla Sclarandis, Insegnare la letteratura fra lingua e storia, fra discipline e sperimentazioni 

 • Roberto Oddo, Brevi considerazioni su Insegnare la letteratura oggi

 • Emanuela Annaloro (a cura di), Insegnare la letteratura oggi/4. Intervista a Pietro Cataldi

 • Ambra Carta, Compìta: un progetto per la letteratura delle competenze

 • Emanuela Annaloro (a cura di), Insegnare la letteratura oggi/5. Intervista a Clotilde Bertoni

 • Fabio Pusterla, Poesia e scuola. Qualche fotogramma

 • Remo Ceserani, Insegnare la letteratura oggi /6 

 • Giulio Ferroni, Insegnare la letteratura oggi /7

 • Guido Baldi, Insegnare la letteratura oggi /8

 • Romano Luperini, Insegnare la letteratura oggi /9

 • Raffaela Paggi, Il dominio della testualità. L'insegnamento dell'italiano nella scuola secondaria di primo grado

 • Sara Fabrizio - Arianna Festinese, Incontro con Franco Buffoni

 • Marianna Marrucci, Alcune proposte in margine al terzo seminario nazionale Compìta

 • Marianna Marrucci, La didattica dell'italiano a stranieri e quella della letteratura: un'alleanza su cui scommettere? 

 • Simone Giusti, Pericolo di lettura! Leggere per costruire comunità narrative (e viceversa)

 • Gruppo di lavoro Scuola/Università Torino, Lingua e letteratura nella scuola secondaria di II grado, nuovi bisogni educativi e ridefinizione del canone

 • Giuseppe Noto, Datemi un testo e ve lo sbranerò: l’analisi del testo tra educazione linguistica ed educazione letteraria

 • Davide Racca, Nel cantiere del testo: dalla ricezione alla produzione

 • Romano Luperini, Insegnare la letteratura contemporanea

 • Anna Angelucci, Educazione letteraria, educazione linguistica: per un curricolo unitario di italiano nel biennio della scuola secondaria

 • Linda Cavadini, L’insegnamento della letteratura alla scuola secondaria di primo grado

 • Daniele Lo Vetere, Requisitoria contro la tipologia B dell'Esame di Stato

 • Linda Cavadini, La passione del professore. L’insegnante di lettere: tra tecnica, flessibilità ed educazione linguistica

 • Roberto Contu, Portare a spasso il canone. (Uno stress test alla Letteratura italiana)

 • Roberto Contu, Che ci faccio? Sul bonus diciottenni e sui libri importanti

 • Elena Santomarco Terrano, Desìo - Ariosto e noi

 • Linda Cavadini, Insegnare a leggere, insegnare a scrivere 

 • Claudia Carmina, Alfabeto delle letture

 • Roberto Contu, Pagine a prova di alunno. La letteratura e le scuole difficili 

 • Linda Cavadini, I ragazzi, la poesia e un libro ritrovato

 • Massimiliano Tortora, Portare Kazuo Ishiguro in classe 

 • Silvana Appresti, Esperienze di lettura giocate sul tempo

 • Patrizia Tabacchini, When the going gets though,the thoug get going. Insegnare Inglese in un Istituto professionale

 • Daniele Lo Vetere, Cambiare il mondo, cambiare le interpretazioni

 • Teresa Agovino, Manzoni e i Millennials. Una modesta proposta per attirare la Generazione Y alla lettura di un bigotto milanese morto quasi 150 anni fa

 • Luisa Mirone, Perché i Promessi sposi

 • Linda Cavadini, Professori sotto l’ombrellone. Consigli di lettura per chi progetta d’estate

 • Paolo Sessa, La lettura ad alta voce: il recupero dell’oralità 

 • Linda Cavadini, La letteratura per ragazzi: un parere autorevole

 • Annamaria De Palma, Note ai margini della comprensione dei testi

5) Incontri con scrittori a scuola

 • Gabriella Musetti (a cura di), La poesia a scuola. Intervista a Maria Grazia Calandrone

 • Antonio Vigilante (a cura di), L'opera sta nel mondo. Maria Borio incontra gli studenti 

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), La poesia come forma araldica. Alessandro Fo incontra gli studenti

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), Intervista a Stefano Dal Bianco [incontro con gli studenti]

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), Essere solo se stessi. Guido Mazzoni incontra gli studenti

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), Amianto e storia operaia. Alberto Prunetti incontra gli studenti

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), Dialogo sulla poesia. Cinque domande a Dario Bertin 

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), Trovare la propria voce. Intervista a Umberto Fiori 

 • Daniele Lo Vetere (a cura di), La natura linguistica e comunitaria delle emozioni. Intervista a Matteo Pelliti

L’interpretazione e noi

1) Poesia 

• Romano Luperini, Montale. Un classico inattuale 

 • Romano Luperini, Montale e il canone poetico del Novecento

 • Massimiliano Tortora, Lettura di Corno inglese /2. La struttura unitaria e il modello Debussy

 • Massimiliano Tortora, Lettura di Corno inglese /1. Impressionismo, teoria, sintassi

 • Giulia Falistocco, Alle origini del dopo Montale: Fuori di casa e l’abdicazione della poesia

 • Maria Borio, Breve annuario di poesia italiana

 • Sara Montagnani, Su migliaia d'altri volti. Vittorio Sereni e la memoria di Anna Frank

 • Maria Borio, Raccontare la guerra: la comunicazione etica nella poesia italiana contemporanea (Fortini, Anedda, Buffoni, Gezzi, Testa)

 • Romano Luperini, La crisi del genere lirico: Luzi da Onore del vero a Nel magma

 • Romano Luperini, Fortini poeta, finalmente 

 • Maria Borio, Anni Novanta. Individui e fluidità /1 

 • Maria Borio, Anni Novanta. Individui e fluidità /2

 • Maria Borio, Anni Novanta. Individui e fluidità /3

 • Alberto Godioli, Laborintus, sessant’anni dopo: Sanguineti, l’avanguardia e il modernismo

 • Daniele Lo Vetere, Difesa della poesia di Ben Lerner

 • Emanuele Zinato, La poesia e lo stalinismo: Anna Achmàtova

 • Daniele Lo Vetere, Un fraterno diagnosta. Su La pura superficie di Guido Mazzoni

 • Morena Marsilio, I dagherrotipi contemporanei di Francesco Targhetta: dalle vite in posa di Perciò veniamo bene nelle fotografie alle esistenze frenetiche di Le vite potenziali

 • Maria Borio, Poetiche e individui. La poesia italiana dal 1970 al 2000

 • Daniele Lo Vetere, Il «contado interiore» di Alba Donati. Tu, paesaggio dell’infanzia. Tutte le poesie 1997-2018 

2) Critica, teoria, storia letteraria (e altra saggistica)

 • Valentino Baldi, Un'opinione sull'Atlante della letteratura italiana 

 • Alessandra Ginzburg, Flatlandia e l’impensabilità dell’inconscio simmetrico di Matte Blanco 

 • Filippo La Porta, A che cosa serve la letteratura?

 • Valentino Baldi, Nota di traduzione. Su Gianni Celati e Ulysses

 • Romano Luperini, Il sogno dell’uomo di fuoco: La madre di Tozzi

 • Romano Luperini, Il sogno dell’uomo di fuoco: Defoe, Manzoni, Tozzi

 • Redazione, Manzoni storico e politico. Intervista a Luca Badini Confalonieri 

 • L’uso della critica. Intervista a Romano Luperini

 • Claudia Carmina, Sciascia e il “silenzio” delle donne

 • Anna De Biasio, Per ripensare gli studi di genere

 • Mario Minarda, Pirandello operatore multiculturale

 • Daniela Brogi, Su Paolo D'Angelo, Le nevrosi di Manzoni. Quando la storia uccise la poesia

 • Romano Luperini, Il tramonto della saggistica 

 • Domitilla Cataldi, Anoressie

 • Romano Luperini, L'esule, lo sradicato e il precario della conoscenza. Storia e futuro degli intellettuali

 • Antonio Saccone, Su Tramonto e resistenza della critica

 • Pierluigi Pellini, Su Tramonto e resistenza della critica 

 • Romano Luperini, L'adulterio nel romanzo 

 • Romano Luperini, Le parole di Gramsci sui nostri tempi

 • Cesare Segre, Il canone e la culturologia 

 • Mario Minarda, Italia o Italie? Cartografie letterarie e identità plurali 

 • Romano Luperini, Lo scandalo del Principe

 • Romano Luperini, Modernismo, avanguardie, antimodernismo

 • Giuseppe Crivella, La trascendenza del caos nell'euresi gaddiana

 • Ilaria De Seta, La biblioteca nel romanzo moderno /1. Manzoni, Nievo, Pirandello e Tozzi 

 • Ilaria De Seta, La biblioteca nel romanzo moderno /2. Archetipo, tema, cronotopo 

 • Romano Luperini, Addio postmoderno. Torna il realismo. Intervista a Romano Luperini

 • Romano Luperini, Su Ipermodernità di Raffaele Donnarumma

 • Claudia Carmina, L’ingegnere Gadda nella «tetra» Europa del carbone

 • Valentino Baldi, Su Tramonto e resistenza della critica 

 • Valentino Baldi, Considerazioni su Ipermodernità

 • Massimiliano Tortora, La critica, gli intellettuali e un nuovo romanzo. Tortora intervista Luperini 

 • Gabriele Vitello, Su Antonio Tricomi, Nessuna militanza, nessun compiacimento

 • Romano Luperini, Gli intellettuali italiani e la Grande Guerra /1 

 • Romano Luperini, Gli intellettuali italiani e la Grande Guerra /2 

 • Laura Barile - Antonio Prete, "Il mondo non è bello se non veduto da lontano." Il carteggio fra Leopardi e la sorella Paolina

 • Valentino Baldi, Gli oggetti desueti e Les Objects désuets: due nuove edizioni per Francesco Orlando 

 • Emanuele Zinato, L’Illuminismo e noi. Le sfide dell’ipermodernità

 • Ilaria De Seta, Binari paralleli e visioni contrapposte: i fratelli ne I vecchi e i giovani

 • Novella di Nunzio, «Già troppe volte esuli». Letteratura di frontiera e di esilio 

 • Giulia Falistocco, Davide contro Golia. Moravia e la Palestina 

 • Alberto Godioli, Il «buffo» deriso: variazioni su un tema tra realismo e modernismo 

 • Massimiliano Tortora, Letteratura e... geografia

 • Gesualdo Bufalino, Da stigma a stemma. Il malato come eroe letterario

 • Angela Condello e Tiziano Toracca, Letteratura e Diritto: breve tracciato di una disciplina. Il caso italiano: qualche riflessione

 • Alberto Godioli, Letteratura e diritto /2: Gadda, Musil e la semi-infermità mentale

 • Paolo Gervasi, Le forme dell’emozione. Qualche nota su letteratura e scienze cognitive

 • Alberto Casadei, Due forme di narrativa letteraria: appunti per un’indagine 

 • Massimiliano Tortora, Il 1915 non è una data letteraria

 • Romano Luperini, Letteratura e crisi 

 • Paola Cioni - Novella Di Nunzio, La letteratura, la storia e il “documento umano”. Il caso di Svetlana Aleksijevič, premio Nobel per la letteratura

 • Massimiliano Tortora, M’impiego ma non mi spezzo. La figura dell’impiegato nella letteratura dell’Otto e del Novecento /1

 • Matteo Pasquinelli, Gli impiegati, Honoré de Balzac (1837). La figura dell’impiegato nella letteratura dell’Otto e del Novecento /2

 • Laura Rinaldi, «I would prefer not to»: su Bartleby lo scrivano di Melville. La figura dell’impiegato nella letteratura dell’Otto e del Novecento /3 

 • Massimiliano Tortora, La figura dell’impiegato nel modernismo europeo /4 

 • Valentino Baldi, Impiegati nella morsa della Legge (e della famiglia). Su alcuni testi di Kafka. La figura dell’impiegato nella letteratura dell’Otto e del Novecento /5

 • Martina Allegrucci, Il non impiegato di Elsa Morante: Aracoeli. La figura dell’impiegato nella letteratura dell’Otto e del Novecento /6

 • Roberto Bigiotti, L’Estensione del dominio della lotta: un ufficio alla fine della storia. La figura dell’impiegato nella letteratura dell’Otto e del Novecento /7 

 • Massimiliano Tortora, Cordiali saluti di inizio millennio. La figura dell'impiegato nella letteratura dell'Otto e del Novecento /8

 • Emanuele Zinato, Rileggere Vittorio Foa oggi: la forza politica e stilistica dell’autoriflessione

 • Valentino Baldi, Dante, la psicoanalisi e i diavoli dell’inferno

 • Valentino Baldi, Il sole e la morte

 • Irene Biolchini, Memento. L’Ossessione del Visibile, prove di resistenza

 • Emanuela Annaloro, Verso una nuova forma di saggismo? Su Futuro interiore di Michela Murgia

 • Valentino Baldi, Italianisti fuori dall’Italia. Inchiesta su una disciplina vista “da fuori” 

 • Alessio Baldini e Maria Anna Mariani, Italianisti fuori dall'Italia. Inchiesta su una disciplina vista "da fuori" /1

 • Eloisa Morra e Alessandro Metlica, Italianisti fuori dall'Italia. Inchiesta su una disciplina vista "da fuori" /2

 • Maddalena Graziano e Cristina Savettieri, Italianisti fuori dall'Italia. Inchiesta su una disciplina vista "da fuori" /3

 • Novella di Nunzio, Italianisti fuori dall'Italia. Inchiesta su una disciplina vista "da fuori" /4

 • Alberto Godioli, Italianisti fuori dall'Italia. Inchiesta su una disciplina vista "da fuori" /5

 • Francesco Schiavon, Italianisti fuori dall'Italia. Inchiesta su una disciplina vista "da fuori" /6 

 • Valentino Baldi, Italianisti fuori dall'Italia. Primo bilancio 

 • Daniele Lo Vetere, La letteratura come «imminenza». Su Lettere non italiane di Giorgio Ficara

 • Emanuele Zinato, L’eredità di Remo Ceserani 

 • Emanuele Zinato, Due rappresentazioni letterarie della maschilità adolescente 

 • Carmela Pierini - Carmen Van den Bergh, Il modernismo europeo: un totum pro parte. Appunti del congresso CEMS (Perugia, 14-16 dicembre 2016)

 • Intervista di Filippo La Porta a Romano Luperini. Che cos’e’ la letteratura oggi? 

 • Francesco Orlando, Il soprannaturale letterario

 • Flavia Marcacci, I minotauri di Sir Roger Penrose

 • Massimiliano Tortora, Portare in classe la borghesia: sull’ultimo libro di Franco Moretti

 • Alberto Godioli (a cura di), Teoria e Metodi/1. Scienze cognitive ed ecocritica: un’intervista a Marco Caracciolo 

 • Gabriele Fichera, Teoria e metodi/2. Critica del nonostante. Perché è ancora necessaria la critica letteraria di Guido Guglielmi

 • Daniele Lo Vetere, Teorie e metodi/3. Aria fresca e pulita. Su Il poeta innamorato di Marco Santagata

 • Romano Luperini, Il «terzo spazio» dei vinti

 • Alberto Godioli, Pirandello post-umano? Ecocritica, modernismo e coscienza di specie /Teorie e metodi 4

 • Valentino Baldi, Pietro Cataldi, Alessandra Ginzburg, Emanuele Zinato, Emozioni e letteratura

 • Romano Luperini, Luigi Pirandello

 • Romano Luperini, La critica secondo Fortini

 • Giada Peterle, (Non) è la fine! Letteratura come ecologia ai tempi della crisi ambientale

 • Luisa Mirone, L’incontro e il caso. Narrazioni moderne e destino dell’uomo occidentale di Romano Luperini

 • Emanuele Zinato, Medicina e letteratura /1: la fragilità dell’interprete

 • Emanuele Zinato, Medicina e letteratura /2: Thomas Mann fra corpo e storia 

 • Gabriele Fichera, L’economia del gratis. Su Pagare o non pagare di Walter Siti

 • Redazione, Il presente di Gramsci. Letteratura e ideologia oggi

 • Romano Luperini, Recalcati, l'etica del desiderio e l'occhio cieco della psicoanalisi

 • Mario Minarda, Etica e letteratura. Prospettive, resistenze, sguardi leopardiani

 • Federica Jacobsen, Recensione a La letteratura circostante. Narrativa e poesia nell’Italia contemporanea di Gianluigi Simonetti

 • Gabriele Fichera, Elogio della letteratura

 • Emanuele Zinato, (Ri)leggere un classico della critica letteraria/1. Walter Benjamin, Di alcuni motivi in Baudelaire

 • Rosario Paone, Armi di distruzione matematica: come il mito dell’oggettività dei numeri rischia di rovinarci la vita

 • Luisa Mirone, (Ri)leggere un classico della critica letteraria /2: Starobinski, Ritratto dell’artista da saltimbanco 

 • Claudia Boscolo, La lotta e il negativo nel romanzo storico contemporaneo: un saggio di Emanuela Piga Bruni

3) Narrativa (e graphic novel)

 • Angelo Guglielmi, Il limite e il merito del 1968. Su L'uso della vita /1

 • Emanuele Zinato, Nota di lettura su L'uso della vita /2

 • Daniele Gigliol, La diffrazione fra tono e contenuto. Su L'uso della vita /3

 • Giulio Ferroni, Raccontare il 1968. Su L'uso della vita /4 

 • Daniela Brogi, Autobiografia di un anno. Su L'uso della vita /5

 • Romano Luperini, Intervista a Fahrenheit su L'uso della vita 

 • Giacomo Annibaldis, Ribellarsi è un desiderio precoce e interrotto. Su L’uso della vita /6

 • Roberto Barzanti, Qui è successo un ’68. Su L'uso della vita /7

 • Giuseppe Muraca, L'utopia del '68. su L'uso della vita /8 

 • Felice Piemontese, Educazione sentimentale nell'anno 1968. Su L'uso della vita /9

• Romano Luperini, L'inquietudine ne I promessi sposi e il personaggio di Don Rodrigo

 • Romano Luperini, Il tiranno, l'innominato e la modernità di Manzoni

 • Luca Badini Confalonieri, Manzoni: il romanzo e la storia 

 • Emanuela Annaloro, L'ostinazione delle parole. Su L'uso della vita /10

 • Alberto Alfredo Tristano, La piazza di Roma come il ‘68. Su L'uso della vita /11 

 • Niva Lorenzini, L'individuo e la realtà. Su L'uso della vita /12

 • Giuseppe Bonifacino - Angela Gigliola Drago, Tra arbitrio e necessità. Su L'uso della vita /13

 • Clotilde Bertoni , L'intensità e le contraddizioni del Sessantotto. Su L'uso della vita /14

 • Felice Rappazzo, Gli intellettuali-massa e il Sessantotto. Su L'uso della vita /15 

 • Marilisa Moccia, Un'antropologia del '68. Su L'uso della vita /16

 • Massimo Raffaeli, Verità senza vanità. Massimo Raffaeli su L'uso della vita /17

 • Ilaria De Seta, Tra restauri e conversioni: storia e politica negli spazi de I viceré

 • Claudia Carmina, De Roberto e le contraddizioni dell'amore

 • Federica Ditadi, La ferocia. Recensione

 • Valentino Baldi, Su La ferocia di Nicola Lagioia 

 • Romano Luperini, A proposito di Sottomissione di Houellebecq

 • Morena Marsilio, Accompagnare la madre. Recensione a L’invenzione della madre di Marco Peano

 • Romano Luperini, Il romanzo di formazione è ancora possibile? Sembrerebbe di sì 

 • Romano Luperini, L'ultimo libro di Elena Ferrante: discutiamone. Il caso Elena Ferrante /1 

 • Morena Marsilio, Storia della bambina perduta: la fortuna controversa di una world-fiction italiana. Il caso Elena Ferrante /2 

 • Beatrice Collina, Esserci e non esserci. Il caso Elena Ferrante /3

 • Giancarlo Alfano, I feticci imbambolati della Storia. Il caso Elena Ferrante /4 

 • Caterina Verbaro, Cancellature. Il caso Elena Ferrante /5

 • Morena Marsilio, Il paese dalle imposte serrate: Condominio Oltremare di Giorgio Falco e Sabrina Ragucci 

 • Stefano Giovannuzzi, Il teatro della parola. Il caso Ferrante/6

 • Alberto Godioli, Perché Zeno si chiama Zeno? Svevo e un romanzo dimenticato 

 • Roberto Contu, Zerocalcare, ti voglio bene

 • Morena Marsilio, Eraldo Affinati. Il viaggio, la memoria, il lavoro culturale

 • Cristina Greco, Il graphic novel: bricoleur di memorie

 • Giangiacomo Morozzo, Che cos'è una vertigine in letteratura? Per una proposta di un frammento del testo Vertigini di W.G. Sebald

 • Giuliano Cenati, Il graphic novel prima del graphic novel in Italia

 • Morena Marsilio, Un alfabetiere per la gemella 

 • Romano Luperini, Saggio su Rosso Malpelo 

 • Morena Marsilio, Un corpo a corpo con il mondo: Ginevra Lamberti, Laura Pugno, Claudia Durastanti 

 • Giovanni Pontolillo, Figure della Storia. Menzogna e reticenza nella prosa di W.G. Sebald

 • Luisa Mirone, La mia ultima sillaba

 • Giulio Milani, La stanza profonda dell'ego. Una riflessione e una proposta

 • Gabriele Cingolani, Tre appunti su L'ultima sillaba del verso

 • Anna Mangiameli, L’ignoto marinaio sorride anche a noi

 • Romano Luperini, Tozzi e le emozioni

 • Redazione di "Figure", Il ribaltamento come matrice conoscitiva Studio di una figura in 2666 di Roberto Bolaño

 • Rocco Della Corte, Achille Campanile, uno scrittore con la esse maiuscola: l’irriverente importanza della grammatica per un autore «mai» scontato

 • Stefania Giroletti, L’allegoria della ferocia

 • Enza Savino, Le strade e le forme d’esperienza nella letteratura italiana del secondo Novecento. Morante, Lodoli, Tondelli e Calvino

 • Emanuele Zinato, La breve estate di Gerda Taro: vita e morte della rivoluzione in Spagna. Note sul libro di Helena Janeczek (Premio Strega 2018) 

 • Romano Luperini, Cosa deve sapere di Tozzi un italiano mediamente colto? 

 • Daniele Lo Vetere, Da Piombino all’Inghilterra. L’epica working class di Alberto Prunetti

 • Paolo Zardi, Roth, Kafka, Flaubert e altre influenze

 • Morena Marsilio, La sonda e lo specchio: le identità plurali nella scrittura di Mauro Covacich

 • Ilaria De Seta, Superficie

 • Redazione, Buone vacanze! I consigli per le letture estive della nostra redazione

 • Beppe Corlito, Due romanzi sul tema del lavoro

 • Roberto Contu, L’uso della vita. Il ’68 di Romano Luperini

4) Scuola e didattica della letteratura

 • Romano Luperini, Insegnare il Novecento: il modernismo

 • Romano Luperini, Che cosa resta da fare a noi insegnanti di letteratura

 • Romano Luperini, La madre di Montale e l'insegnante di Siracusa

 • Romano Luperini, Sull'insegnante di Siracusa. Una replica

 • Raffaele Donnarumma, L'ipermodernità e la scuola

 • Antonella Amato, L'ora di lezione: il godimento del sapere 

 • Morena Marsilio, Attualizzare l’illuminismo. Per una didattica della narrativa ipermoderna: Affinati e Janeczek 

 • Daniele Lo Vetere, Insegnare a essere umani. Bildung e umanesimo in un libro di Hans-Georg Gadamer 

 • Roberto Contu, Curare la geostoria con l’odeporica contemporanea: Giorgio Bettinelli a scuola

 • Massimiliano Tortora, Il Novecento modernista (risposta pubblica a una domanda privata di un insegnante)

 • Romano Luperini, Intellettuali, critica letteraria, scuola

 • Giulio Mozzi, Sulla scrittura creativa a scuola

 • Emanuele Zinato, Merito! Eccellenza! Valutazione! Contro l’università “in scatola”

 • Emanuele Zinato, Pro o contro il libro di Claudio Giunta? Buone e cattive battaglie per la didattica della letteratura

 • Valentino Baldi, Machiavelli in classe. Il saggio come discorso su di sé e sul mondo

 • Emanuele Zinato, La critica come didattica: dissenso e verità

 • Anna Angelucci, Tornare a Gramsci

 • Romano Luperini, Dalla teoria della letteratura alla didattica: implicazioni e conseguenze

 • Stefano Rossetti, Il libro, lo schermo, la vita. Il viaggio di Gino Roncaglia nella scuola digitale

 • Guido Baldi, Sì, è davvero la buona battaglia. Sull’ultimo libro di Claudio Giunta

 • Romano Luperini, Bauman e la scuola 

5) Musica, cinema, serie tv

 • Romano Luperini, Su La grande bellezza

 • Roberto Oddo, Su La grande bellezza /2 

 • Romano Luperini, Leopardi: la voce, la persona 

 • Romano Luperini, Risposta su Leopardi 

 • Romano Luperini, Voce e persona, soggetto trascendentale e soggetto empirico

 • Romano Luperini, Boccaccio dei Taviani

 • Massimiliano Tortora, 1992, cosa vostra 

 • Giulia Falistocco, The Knick: i turbamenti dell’uomo moderno 

 • Alberto Godioli, «Ain’t you proud that you’ve still got faces?»: Uno, nessuno, centomila David Bowie

 • Valentino Baldi, The Hateful Eight è un film bruttissimo! (Recensione senza spoiler) 

 • Alberto Godioli, Malavita e malafede: Gomorra, la serie

 • Giulia Falistocco, La grande scommessa: l’apocalisse del sogno americano 

 • Luca Gallarini, Il ragazzo invisibile e crossmediale di Gabriele Salvatores

 • Valentino Baldi, Epifanie del padre. Su Folfiri e Folfox degli Afterhours 

 • Gabriele Cingolani, A proposito del film Sole alto: una guerra, tutte le guerre

 • Sergio Pasquandrea, Maledetti sassofoni: il mito del maledettismo fra jazz e letteratura 

 • Alberto Godioli, Le guerre invisibili: Gianfranco Rosi, Fuocoammare 

 • Giulia Falistocco, Cliffhanger cammina con me: utilizzo e evoluzione nelle serie tv da Twin Peaks a Game of Thrones

 • Massimiliano Tortora, Propositi per il nuovo anno: a partire dal Nobel a Bob Dylan

 • Isotta Piazza, Ancora su Bob Dylan (Nobel eccome!)

 • Roberto De Romanis, Bob Dylan, il Nobel e i supporti 

 • Giovanna Taviani, Padri e figli. Vicari, Loach e il cinema nel tempo della Brexit 

 • Martina Vavassori, La poesia di Creuza de mä, ovvero quando per arrivare all’idea c’è da impiastrarsi con la forma

 • Gabriele Fichera, Il laboratorio ingorgato. Il cinema di Pasolini nell’ultimo libro di Paolo Desogus

 • Michele Rossi, Storia di un impiegato. Il ’68 di Fabrizio de André

6) Attualità

 • Letizia Magnani, Tata Madiba è passato

 • Letizia Magnani, Gli amori di Mandela 

 • Romano Luperini, A proposito dell’appello per le scienze umane 

 • Roberto Casati, Glossario per affrontare la migrazione digitale

 • Romano Luperini, Alcune questioni oggi sul tappeto nel dibattito culturale 

 • Ugo Maria Olivieri, Torniamo all'Università 

 • Romano Luperini, Due o tre note sull’ideologia del Movimento 5 Stelle

 • Redazione, 27 gennaio 2015 "il dovere di ricordare"

 • Romano Luperini, Uno può anche non leggere?

 • Romano Luperini, Impotenza politica e stato di minorità: è possibile solo una forma di disagio?

 • Emanuele Zinato, Disagio o disperazione? Impotenza politica e stato di minorità /2 

 • Romano Luperini, Condizione di impotenza e stato di minorità /3. Primo bilancio del dibattito

 • Carla Sclarandis, Condizione di impotenza e stato di minorità /4. Irreversibilità e quotidianità

 • Romano Luperini, Ancora sulla condizione di impotenza. Un libro (non solo) di economia

 • Romano Luperini, Perché non ho firmato l'appello di Catozzella per De Luca 

 • Ennio Abate, Su «Ma quale rivoluzione»

 • Sara Montagnani, Hashem Azzeh 

 • Ugo Maria Olivieri, Lo scirocco e l’Europa

 • Intervista a Romano Luperini: la chance che resta negli anni del disincanto 

 • Ilaria De Seta, Vitaliano Trevisan a Bruxelles

 • Ilaria De Seta, De Sanctis - nel bicentenario dalla nascita - al Parlamento europeo

 • Hassan Blasim, Il Mohammed europeo e l’ignoranza dei colti

La scrittura e noi

1) Racconti, poesie, brani di romanzi editi e inediti; riflessioni autobiografiche; autocommenti di poeti

 • Valentino Baldi, Abbasso la libertà! Scrivere e pubblicare nell'era di internet

 • Romano Luperini, L'uso della vita. 1968

 • Eliana Petrizzi, Le suole basse di Celati

 • Pietro Cataldi, Questa è la civiltà. Una sera in una scuola serale

 • Valerio Magrelli, L'arte della miopia. Autocommento e nota

 • Romano Luperini, Come delfini in mare

 • Letizia Magnani, Finché le donne saranno considerate a responsabilità limitata

 • Gilda Ciao, Non chiamatela violenza sulle donne 

 • Romano Luperini, Sogno

 • Stefano Dal Bianco, Platano. Autocommento

 • Romano Luperini, L'uso della vita. 1968 vince il premio Volponi

 • Italo Svevo, Il collaboratore avventizio

 • Italo Svevo, L'uomo d'affari

 • Frida Uppdrag, Il falcone maltese 2.0 

 • Giuseppe Bagni, La nuvola Franciska e lo stagno

 • Laura Pugno, Di bianco in bianco. Poesie inedite

 • Paolo Febbraro. Una poesia e un autocommento

 • Laura Pariani, Donna Marcella. Un racconto

 • Roberto Alajmo, ventitré maggio millenovecentonovantadue

 • Francesco Pecoraro, Olympos. Un racconto

 • Koen Peeters, Piccolo romanzo europeo

 • Mario Benedetti legge Che cos’è la solitudine 

 • Milo De Angelis, Alta sorveglianza

 • Amara Lakhous, Algeri e un romanzo

 • Romano Luperini, Diario di un autore avventizio /1

 • Romano Luperini, Le avventure dell'autore avventizio /2

 • Romano Luperini, Il romanzo dell'autore avventizio: la trama /3 

 • Romano Luperini, Giustificazioni dell'autore avventizio circa alcune scelte compiute nel suo romanzo /4

 • Romano Luperini, Tre capitoli di La rancura 

 • Nanni Balestrini, Alcune poesie

 • Silvia Tripodi, Sei estratti da Voglio colpire una cosa 

 • Romano Luperini, La radioterapia

 • Romano Luperini, La madre 

 • Federico Castigliano, Flâneur. The Art of Wandering the Streets of Paris 

 • Annie Ernaux, Una passione meravigliosa e terrificante. L'inizio di Perdersi

 • Alice Munro, Qualcosa che ho sempre avuto intenzione di dirti

 • Alice Munro, Il perdono in famiglia

 • Alice Munro, Dimmi sì o no 

 • Romano Luperini, L’inizio del romanzo L’ultima sillaba del verso

 • Romano Luperini, Dialoghetto fra un critico e l'autore 

 • Romano Luperini, Morte di un cane

 • Roberto Contu, Il Vangelo secondo il ragazzo

 • Alessandra Carnaroli, Alcune poesie da Ex-voto

 • Demetrio Paolin, Paternità

 • Maria Borio, Quattro poesie da L’altro limite

 • Matteo Pelliti, La bicicletta gialla

 • Alessandro Fo, Due poesie da Esseri umani

2) Recensioni e profili d’autore

 • Laura Gatti, Leggere a scuola i poeti del presente: Valerio Magrelli

 • Romano Luperini, Fra cronaca ed epica

 • Romano Luperini, Un romanzo sur place

 • Marianna Marrucci, La Grande Guerra in un romanzo per ragazzi. Su Fuori fuoco di Chiara Carminati

 • Serena Contini, Quarta generazione di Piero Chiara e Luciano Erba

 • Angelo Guglielmi, Caro padre ti onoro, ma ti odio anche un po'

 • Romano Luperini, Angelo Guglielmi, il problema della autobiografia e il caso di Annie Ernaux

 • Roberto Contu, La mia rancura

 • Beppe Corlito, Un autore avventizio o dilettante

 • Felice Piemontese, Su La rancura

 • Gabriele Cingolani, Nota su La rancura 

 • Emanuele Zinato, Esuli di carta. Una rappresentazione romanzesca della precarietà intellettuale globale

 • Morena Marsilio, Il lutto, il corpo, il vuoto: il romanzo allegorico di Gabriele Di Fronzo 

 • Emanuele Zinato, Marco Balzano, narratore della migrazione

 • Morena Marsilio, Mutilazione e delirio: il coraggio dell’invenzione ne Il giardino delle mosche di Andrea Tarabbia 

 • Roberto De Romanis, Scegliere il Romanzo al posto della Storia: a proposito de La scelta di Giovanni Dozzini

 • Morena Marsilio, Amore a geometria variabile nel romanzo di Alessandra Sarchi 

 • Morena Marsilio, La bibliomane e la dismissione dei sentimenti. Su Il sorriso di don Giovanni di Ermanno Rea

 • Giacomo Morbiato, I paradossi del significato: su Osare dire di Cesare Viviani 

 • Roberto Contu, Rimanere dentro: a proposito di Cella di Gilda Policastro

 • Giacomo Morbiato, Morire per vivere: L’altra figlia di Annie Ernaux

 • Roberto Contu, Un bellissima storia, disegnata. A proposito di Fermo di Sualzo

 • Massimiliano Tortora, Tra recuperi modernisti e rilanci realistici: Cleopatra va in prigione di Claudia Durastanti

 • Massimiliano Tortora, Su Lame di Gabriele Frasca 

 • Antonella Amato, Ernaux, L’altra figlia

 • Morena Marsilio, Leros: l’isola degli ingovernabili e degli apolidi. Recensione a La prima verità di Simona Vinci

 • Marianna Marrucci, A morsi e fughe. Su Elsamatta di Alessandra Carnaroli

 • Marianna Marrucci, Dislocazioni in bilico sul filo. Su Controlli di Rosaria Lo Russo e Daniele Vergni 

 • Chiara Fenoglio, Stupore e contemplazione in Cieli celesti di Claudio Damiani 

 • Chiara Fenoglio, Su La città interiore di Mauro Covacich

 • Morena Marsilio, Il congegno narrativo del racconto: I difetti fondamentali di Luca Ricci

 • Alessandra Grandelis, Recensione a La notte ha la mia voce di Alessandra Sarchi 

 • Marianna Marrucci, Una poesia laminare. Su Sonnologie di Lidia Riviello 

 • Carla Bardelli, Emozioni di lettura. A proposito di L’ultima sillaba del verso

 • Mario Minarda, Incroci identitari in Vincenzo Consolo 

 • Romano Luperini, Plausi e botte: Saviano, Ciabatti, Hamid 

 • Demetrio Paolin, Le otto montagne di Cognetti

 • Romano Luperini, Bruciare tutto?

 • Morena Marsilio, Tra nobile intrattenimento e patto di sorellanza: L'Arminuta di Donatella Di Pietrantonio

 • Emiliano Alessandroni, Cercando una via d’uscita dalle macerie. Sulle ultime poesie di Salvatore Ritrovato

 • Gianni Agostinelli, Efemeridi. Storie, amori e ossessioni di 27 grandi scrittori

 • Maria Rosa Tabellini, Pierluigi Cappello, il poeta che sapeva cogliere il «centro delle cose»

 • Morena Marsilio, Anatomopatologia di una vita lavorativa: l’ipotesi di Giorgio Falco

 • Marianna Marrucci, Due voci per un poema impossibile e un canto irripetibile. Su L'irripetibile cercare di Monica Matticoli 

 • Morena Marsilio, Il rocambolesco “ritorno alla realtà” di un Peter Pan contemporaneo: L’impero del sogno di Vanni Santoni

 • Chiara Fenoglio, Le intermittenze possibili della storia: su Mio padre la rivoluzione di Davide Orecchio

 • Annamaria De Palma, Le otto montagne di Cognetti, romanzo problematico. Replica a Paolin

 • Morena Marsilio, Distopia, memoria, perdita: Non lasciarmi di K. Ishiguro

 • Morena Marsilio, L’ossessione funebre e oltremondana di Labbate. Recensione a Suttaterra

 • Morena Marsilio, Una biblioteca per sopravvivere: Gli angeli dei libri di Daraya di Delphine Minoui

 • Claudia Boscolo, Giusto terrore di Alessandro Gazoia

 • Morena Marsilio, Un romanzo corale per affrontare le lacerazioni del passato: Patria di Fernando Aramburu

 • Morena Marsilio, L’incontro e il caso ai tempi dell’ipermodernità: recensione a Trascurate Milano di Luca Ricci

3) Interviste

 • Redazione, Incontro con l’autore /1: Moni Ovadia

 • Redazione, Incontro con l'autore /2: Walter Siti 

 • Redazione, Incontro con l'autore /3: Valerio Magrelli

 • Redazione, Incontro con l'autore /4: Stefano Benni

 • Roberto Contu (a cura di), Cinque domande a Demetrio Paolin, Selezione Premio Strega 2016

 • Maria Borio (a cura di), «Un’educazione europea». In dialogo con Franco Buffoni

 • Morena Marsilio (a cura di), Intervista a Paolo Zardi. XXI Secolo

 • Pier Giovanni Adamo - Marco Malvestio - Franco Tomasi, L’autore, il genere, il pubblico. Intervista a Stefano Dal Bianco

 • Pier Giovanni Adamo - Marco Malvestio - Franco Tomasi, L’autore, il genere, il pubblico. Intervista a Nicola Lagioia 

 • Roberto Contu (a cura di), Un affresco, o forse un mosaico. Cinque domande a Vitaliano Trevisan

 • Poesia come estasi vocale. Un dialogo con Rosaria Lo Russo

4) Reportage

 • Maria Anna Mariani, Monsone e semaforo. Lettere dalla Corea del Sud /1 

 • Maria Anna Mariani, Una certezza universale. Lettere dalla Corea del Sud /2 

 • Maria Anna Mariani, Un delirio eugenetico (in omaggio a Kim Jong Un). Lettere dalla Corea del Sud /3

 • Maria Anna Mariani, Anatomia dell’irrequietezza (a Mohyeon). Lettere dalla Corea del Sud /4 

 • Maria Anna Mariani, Più applaudi, meno muori. Lettere dalla Corea del Sud /5

 • Maria Anna Mariani, Oro botanico e ferro equino. Lettere dalla Corea del Sud /6

 • Valentino Baldi, Time

 • Maria Anna Mariani, Non parla così il futuro. Lettere dalla Corea del Sud /7

 • Valentino Baldi, La vita che non è tua. Un viaggio in Birmania

5) Serie

a) Perché leggere…

 • Claudia Carmina, Perché leggere questo libro: Arcadia di Lauren Groff

 • Marianna Marrucci, Perché leggere questo libro: L'arte della gioia di Goliarda Sapienza 

 • Claudia Carmina, Perché leggere questo libro: Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie

 • Antonio Forestieri, Perché leggere questo libro: I detective selvaggi di Roberto Bolaño 

 • Morena Marsilio, Perché leggere questo libro: Le variazioni Reinach di Filippo Tuena 

 • Morena Marsilio, Perché leggere Rosso nella notte bianca di Stefano Valenti

 • Morena Marsilio, Perché leggere questo libro: Lezioni di tenebra di Helena Janeczek

 • Morena Marsilio, Perché leggere Gli indifferenti di Alberto Moravia

 • Morena Marsilio, Perché leggere La tregua di Primo Levi

 • Morena Marsilio, Perché leggere La chiave a stella di Primo Levi

 • Morena Marsilio, Perché leggere Ritorno sul Don di Mario Rigoni Stern

 • Claudia Carmina, Perché leggere questo libro: Il buio oltre la siepe di Harper Lee

 • Morena Marsilio, Perché leggere questo libro: Il Consiglio d’Egitto di Leonardo Sciascia

 • Luisa Mirone, Perché (ri)leggere Il mondo salvato dai ragazzini di Elsa Morante

b) Letteratura per giovani adulti

 • Daniela Palumbo, Cos’è la letteratura per ragazzi?

 • Angela Nanetti, Letteratura per giovani adulti /1

 • Aidan Chambers, Letteratura per giovani adulti /2

 • Emanuela Da Ros, Letteratura per giovani adulti /3

 • Gigliola Alvisi, Letteratura per giovani adulti /4

 • Bernard Friot, Letteratura per giovani adulti /5

c) Storia della mia copertina

 • Luca Ricci, Storia della mia copertina /1: Gli autunnali 

 • Marco Balzano, Storia della mia copertina / 2: Resto qui

 • Helena Janeczek, Storia della mia copertina /3: La ragazza con la Leica

 • Vanni Santoni, Storia delle mie copertine /4 

 • Simona Vinci, Storia della mia copertina/ 5: La prima verità

 • Paolo Zardi, Storia delle mie copertine /6

 • Giorgio Falco, Storia della mia copertina /7: La gemella H

 • Francesco Targhetta, Storia della mia copertina /8: Le vite potenziali 

 • Ermanno Cavazzoni, Storia della mia copertina/9: La galassia dei dementi 

 • Laura Pugno, Storia della mia copertina /10: La metà di bosco 

 • Alberto Prunetti, No future. La storia dietro la copertina di 108 metri. The new working class hero /11

 • Morena Marsilio - Emanuele Zinato, Bilancio del ciclo Storia della mia copertina

d) Narratori d’oggi

 • Narratori d'oggi /1. Intervista a Filippo Tuena 

 • Narratori d'oggi /2. Intervista a Mauro Covacich

 • Narratori d'oggi /3. Intervista a Luca Ricci

 • Narratori d'oggi /4. Intervista a Stefano Valenti

 • Narratori d'oggi /5. Intervista a Alessandra Sarchi 

 • Narratori d'oggi /6. Intervista a Andrea Tarabbia 

 • Narratori d'oggi /7. Intervista a Eraldo Affinati 

 • Narratori d'oggi /8. Intervista a Laura Pugno 

 • Narratori d'oggi /9. Intervista a Vanni Santoni 

 • Narratori d'oggi /10. Intervista a Helena Janeczek

 • Narratori d'oggi /11. Intervista a Marco Missiroli 

 • Morena Marsilio - Emanuele Zinato, Narratori d’oggi. Un bilancio provvisorio

e) (S)consigliati d’estate

 • Morena Marsilio, (S)consigliati per l'estate /1. Una storia nera di Antonella Lattanzi

 • Luigi Matt, (S)consigliati per l'estate /2. Il caffè della fornarina, ovvero su Guardami negli occhi di Giovanni Montanaro

 • Morena Marsilio, (S)consigliati d'estate /3. L'epica iperletteraria di Matteo Nucci

Il presente e noi

 • Romano Luperini, Dopo le elezioni

 • Letizia Magnani, Quando arriva lui

 • Romano Luperini, Essere di sinistra. Qualche minima proposta

 • Valentino Baldi, Qualche considerazione su formazione di compromesso e crisi dei migranti

 • Giovanni Pontolillo, Una risposta a Valentino Baldi sull'immigrazione

 • Valentino Baldi, Formazione di compromesso e migranti. Una replica a Pontolillo

 • Beppe Corlito, Conservazione/innovazione o destra/sinistra

 • Gilda Policastro, Lettera aperta a Matteo Renzi 

 • Raffaele Iosa, Unioni civili e bambino-logia

 • Daniele Lo Vetere, La sua voce. Per Gianmaria Testa

 • Claudia Carmina , Scatti dal “bunkerino”. Per Giovanni Falcone e Paolo

 • Valentino Baldi e Irene Biolchini, Brexit. Considerazioni ai margini dell’Impero 

 • Alberto Godioli, Scozia e Brexit: Gli autonomismi sono tutti uguali?

 • Filippo Grendene, La lezione della Grecia

 • Anna Angelucci, Nizza e la nuova guerra mondiale: riflessioni di un'insegnante di letteratura

 • Romano Luperini, Il terrorismo surreale

 • Irene Baldoni, A proposito di Brexit. Diario da Londra

 • Linda Cavadini, 450 migranti, una stazione e una città 

 • Daniele Lo Vetere, Primi appunti sul caos: interpretare in Rete. A margine del caso di Charlie Hebdo e del terremoto italiano

 • Giovanna Taviani, Assalto al cielo di Francesco Munzi

 • Ilaria De Seta, La mia giornata: il 22 Marzo 2016 a Bruxelles 

 • Roberto Contu, Rotolando sul Nobel 

 • Romano Luperini, Ceserani e la scuola

 • Romano Luperini, Il terremoto e la punizione dei peccatori

 • Romano Luperini, Trump e la crisi dell'Occidente

 • Romano Luperini, Non sbeffeggiamo il “politicamente corretto”. Qualche riflessione su Trump, Faulkner e Tacito

 • Giovanna Taviani, Fuocoammare di Gianfranco Rosi 

 • Filippo Grendene, Appunti sul referendum. Due scelte, un’occasione

 • Ugo Maria Olivieri, Il terremoto e il nichilismo 

 • Romano Luperini, Cronaca di un incidente stradale

 • Anna Angelucci, Sulla scuola, fermatevi!

 • Daniele Lo Vetere, Che ansia gli articoli sull'ansia nella scuola italiana

 • Daniele Lo Vetere, Il mio impotente 25 aprile

 • Redazione di "Figure", Il mito della creatività

 • Giulio Milani, Fiction 2.0 di Giulio Mozzi: dall'io possibile alla realtà possibile, una nuova generazione di lettori è nell'aria

 • Daniele Lo Vetere, Il mondo non è mai stato così opaco e accelerato. A margine di un caso di revisionismo storico

 • Ilaria De Seta, I work therefore I am (European)

 • Redazione, Appello per la scuola pubblica

 • Daniele Lo Vetere, Riformare gli esami e la scuola: piccola replica di un piccolo insegnante al direttore di un think tank

 • Valentino Baldi, L’omicidio di Macerata e le passioni infinite

 • Daniele Lo Vetere, Fabrizio De André era qualcosa di più di un alcolizzato timido

 • Katia Trombetta, Il monologo di Favino e la guerra simulata

 • Emanuele Zinato, Elezioni e letteratura. Perché rileggere La giornata d’uno scrutatore di Italo Calvino

 • Romano Luperini, Dopo il voto. Come fare buon uso delle rovine?

 • Anna Angelucci, Chi sono i nemici della letteratura (e non solo)? 

 • Romano Luperini, Per Vittorio Taviani

 • Oriol Junqueras, La libertà di coscienza

 • Emanuele Zinato, I margini attuali per una scuola di opposizione

 • Davide Orecchio, Storia della mia copertina/11 - Mio padre la rivoluzione, Città distrutte. Sei biografie infedeli di Davide Orecchio 

 • Oriol Junqueras, Ode all'amicizia 

 • Romano Luperini, La questioni dei migranti e la necessità di una nuova sinistra 

 • Beppe Corlito, Il ‘68 tra passato e presente

 • Silvia Tatti, La riforma della prima prova dell'Esame di Stato /1: come cambia l'approccio alla letteratura

 • Giovanni Realdi, Caporetto: romanzo, memoria e (contro)storia

 • Stefania Giroletti, La scuola italiana dopo la riforma: bilancio e prospettive 

 • Katia Trombetta, Racconti di intolleranza nei temi degli studenti delle medie

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna